Eucalipto in love

Come vi abbiamo raccontato all’interno del nostro precedente articolo, le collezioni primavera-estate 2022 si prendono cura della pelle e dell’ambiente, essendo realizzate con materiali ecologici e rispettosi della sensibilità del neonato. In particolare, abbiamo parlato delle fibre tessili ricavate dal bambù e dall’eucalipto, descrivendole in breve.

Quest’oggi approfondiremo la conoscenza dell’eucalipto, con cui vengono realizzati completini unisex in tre colori (bianco, azzurro e rosa), copertine leggere adatte alla bella stagione, dou dou a prova di prima dentizione, pagliaccetti e scarpine.


Un sempreverde dal profumo balsamico

Appartenente alle Mirtacee, l’eucalipto è noto per il persistente e fortissimo odore, riconoscibile con facilità per le note pungenti; meno noto, invece, è il suo impiego nel settore tessile. I filati ricavati da questa pianta non hanno lo stesso aroma, ma hanno altre piacevoli caratteristiche che meritano di essere scoperte: vengono ricavati dalla polpa del legno di quest’albero, lavorata in modo meccanico per ottenere un prodotto finale setoso, lucente e morbido al tatto.

La crescita dell’eucalipto è piuttosto veloce, cosa che permette un utilizzo molto più agile rispetto a quello del cotone, che necessita di più acqua per essere coltivato. Simile alla viscosa, la fibra che viene ricavata dal suo legno ha delle intrinseche proprietà antibatteriche, il che la rende perfetta per accompagnare i neonati dalla culla al passeggino, dal seggiolone al box, fino al momento della nanna.


Vestitini per tutti i giorni

Assorbente e traspirante, il tessuto di eucalipto è veramente adatto alla quotidianità: ipoallergenico, elastico e no stiro, aiuta i genitori ad occuparsi del proprio bimbo, che si sentirà coccolato e asciutto grazie ai capi d’abbigliamento ideati appositamente per le sue esigenze.

Il nostro lyocell di eucalipto, inoltre, è un tessuto certificato Oeko-Tex Standard 100, completamente made in Italy e privo di componenti nocivi per la salute. Se il vostro pargolo, giocando con un dou-dou, volesse perciò mordicchiarlo, non dovrete preoccuparvi che ne riceva un danno: le sue gengive saranno sanissime e a voi non resterà che lavare il giocattolo per restituirglielo non appena sarà asciutto – per le sue caratteristiche, non ci metterà molto a tornare come nuovo!

Quando il bimbo crescerà, se non vorrete tenere i suoi abitini come ricordo dei suoi primi mesi di vita, saprete inoltre di aver optato per un filato riciclabile al 100% e per questo amico dell’ambiente: altrettanto ecocompatibili, lo ricordiamo, sono anche i bottoncini in madreperla presenti su pagliaccetti e maglioncini.

Ecco dunque tutte le principali informazioni su questo innovativo e sorprendente tessuto: per ulteriori dettagli sulla vestibilità dei singoli prodotti, vi rimandiamo ai link sottostanti.