Pelle dei bambini in estate: come proteggerla dal sole e dal caldo?

Siamo ormai a fine maggio e questo significa che il caldo ormai è alle porte! Proprio per questo oggi vorremmo parlarti di come prenderti cura della pelle dei bambini in estate.

Premettiamo innanzitutto che la pelle dei più piccoli è di per sé più delicata e che è sempre bene, in caso di dubbi e perplessità sullo stato di salute di quest'ultima, rivolgersi direttamente al pediatra.

Con l'arrivo del caldo la pelle dei bambini e in particolare quella dei neonati è a rischio su due fronti principali: sudore e scottature. Vediamo insieme tutto quello che c'è da sapere per mantenere sana la pelle dei più piccoli anche in estate.
 

Cura della pelle dei bimbi in estate: attenzione al sole

Estate significa caldo, sole e... mare! L’esposizione al sole per i più piccoli in particolare è infatti un momento delicato. È infatti importante proteggerli applicando una crema solare formulata appositamente con una protezione 50+ da spalmare più volte al giorno, almeno ogni due ore, avendo cura di riapplicarla anche dopo ogni bagno al mare.

Mi raccomando, la crema va applicata anche se tieni il tuo piccino sotto all'ombrellone perché la sabbia ha un potentissimo effetto riflettente.

Inoltre è importante non esporre mai al sole i più piccoli nelle ore più calde per evitare la possibilità dell'insorgere di insolazioni o di colpi di calore che potrebbero causare, oltre a delle fastidiose scottature, eritemi, arrossamento degli occhi, malessere generale e, nei casi più gravi, febbre alta.

Infine, non dimenticare di proteggere la testa e gli occhi utilizzando un cappellino con la visiera e gli occhiali da sole. La regola generale comunque è quella di non esporre troppo i bambini al sole, specie se neonati: ne avranno di tempo in futuro per abbronzarsi!

Il consiglio comunque è quello di esporre la pelle dei bambini al sole progressivamente, evitando, come già detto in precedenza, le ore centrali del giorno ovvero dalle ore 11.00 alle ore 16.00.

Una soluzione potrebbe essere anche quella di coprire i bimbi con una t-shirt, un pagliaccetto o un body a maniche corte in cotone, perfetto per le sue qualità igroscopiche e traspiranti! Nel nostro shop infatti potrai trovare diversi modelli, perfetti per proteggere il tuo piccino o la tua piccina anche al mare.
 

Cura della pelle dei bimbi in estate: la dermatite da sudore o sudamina

Estate però significa anche caldo, sole e...sudore! Con l'innalzarsi delle temperature potrebbero infatti comparire sulla pelle del tuo piccino puntini rossi e bollicine.

Cosa sono? Potrebbe essere la dermatite da sudore detta anche sudamina, una condizione infiammatoria della pelle che può causare al piccolo prurito e fastidio e a mamma e papà tanta apprensione.

Come già consigliato all'inizio di questo articolo la prima cosa da fare è consultare il tuo pediatra di fiducia. Sarà lui a dirti cosa fare e come curare questa fastidiosa infiammazione.

La sudamina compare spesso su collo, guance, pancia e spalle, ma anche tra le abbondanti pieghe cutanee di ascelle, inguine ed infine anche dietro alle ginocchia e ai gomiti.

Questo tipo di dermatite è molto frequente nei neonati e nei bambini proprio perché i pori della loro pelle sono più piccoli rispetto a quelli degli adulti e quindi, di conseguenza, il rischio di ostruzione è maggiore.

Attenzione: la sudamina può comparire anche nella stagione autunno-invernale e di solito è causata dal fatto che il bambino viene coperto troppo (può essere confusa con la sesta malattia e per questo è sempre importante consultare il pediatra).

Un consiglio è quello di lavare più spesso il bimbo con acqua tiepida, il bagnetto può diventare infatti l’occasione per rinfrescare e dare sollievo al prurito, e idratarlo utilizzando una crema lenitiva non particolarmente grassa con delle proprietà anti-infiammatorie.

Evitare quindi le pomate a base di ossido di zinco usate contro le irritazioni da pannolino perché impedirebbero alla pelle di traspirare. L’utilizzo di prodotti dermo-compatibili ad alto potere assorbente invece aiuta sicuramente a regolare la sudorazione senza compromettere la naturale traspirazione della pelle.

Infine è importante vestire il bambino in modo appropriato in ogni stagione: in estate prediligi capi leggeri e freschi in cotone, il tessuto perfetto per la stagione perché lascia respirare la pelle del tuo bimbo, mantiene la sua temperatura corporea stabile assorbendo anche il sudore in eccesso.

Se ti è possibile inoltre svesti il bambino, togliendo magari anche il pannolino, che a sua volta potrebbe causare, a causa dello sfregamento, fastidiosi arrossamenti, soprattutto quando le temperature sono alte.

Controlla sempre che il piccino non sudi tastando il torace o, se ha poche settimane di vita, la nuca. Importantissima è anche l'idratazione e quindi ricordati di offrirgli più spesso da bere durante il giorno, acqua o, per invogliarlo a bere di più, una tisana apposita non dolcificata.

Per prevenire l'insorgenza della dermatite da sudore ma anche velocizzare la guarigione, è fondamentale tenere asciutta la pelle dei più piccoli. E come? Oltre ad asciugarla perfettamente dopo il bagnetto e il cambio, sarebbe buona pratica utilizzare una polvere assorbente a base di amido di riso e amido di mais, perfette per mantenere la pelle asciutta donando anche sollievo alla cute irritata.

Una volta scomparse le manifestazioni cutanee della dermatite il nostro consiglio poi è quello di applicare una crema lipidica eudermica idratante per nutrire e ripristinare l'aspetto esterno della cute nelle zone che la sudamina ha lasciato ruvide e screpolate.

Ecco i consigli del Maglificio di Verona su come prenderti cura della pelle dei bambini in estate. Se stai cercando dei capi 100% Made in Italy, confezionati a mano e in 100% cotone certificato OEKO-TEX standard 100 di classe prima allora il nostro shop fa proprio al caso tuo: dai un'occhiata ai nostri body, ai nostri pagliaccetti, alle nostre tutine e ai nostri nuovi completi.

X