Il cambio di stagione per l'armadio dei bambini: come farlo in modo pratico e veloce!

Il cambio di stagione degli armadi, si sa, è sempre problematico. Che fatica e che confusione! Per non parlare poi del disagio di separarsi dai vestiti che non usiamo più ma che continuiamo imperterriti a rimettere nell'armadio perché "non si sa mai che tornino di moda"!

Una vera e propria guerra che assume proporzioni epiche quando ci si deve cimentare con il cambio di stagione per l'armadio dei bambini. La regola aurea, a prescindere dal tipo di cambio di stagione che devi fare, è quella di prendersi il tempo necessario: non pensiate di fare un buon lavoro iniziando la sera dopo una lunga giornata di lavoro e nemmeno pensiate di impiegarci 10 minuti e via.

Detto questo, vediamo ora una piccola guida per fare il cambio di stagione per l'armadio dei bambini in modo pratico, facile e veloce.
 

Cambio di stagione per l'armadio dei bambini: una premessa

Il cambio di stagione per l'armadio dei bambini non è solo una necessità che si crea quando ci si avvicina alla stagione successiva, ma è anche un'occasione da non perdere per mettere un po' di ordine e organizzare meglio il guardaroba dei più piccoli.

Man mano che i bambini crescono, però, mettere in ordine diventa sempre più difficile! Il neonato, crescendo molto in fretta, ha un vestiario che richiede un cambio più frequente a prescindere dalla stagione ed inoltre presenta misure ridotte potendo quindi essere agevolmente riposto in un cassettone.

Quando il bambino invece si fa più grande il numero e le dimensioni dei vestiti aumentano mentre il ritmo di crescita rallenta. Conseguenza? Più capi da "passare" e quindi, più disordine e più tempo da dedicare al cambio di stagione per l'armadio dei bambini.
 

Cambio di stagione per l'armadio dei bambini: cosa ti serve?

Cosa serve per fare cambio il di stagione per l'armadio dei bambini in modo pratico e veloce? Ecco qui i nostri consigli:

- tempo innanzitutto;
- prodotti per pulire (nei mesi si accumula la polvere ed inoltre è sempre buona pratica pulire e disinfettare i ripiani dell'armadio);
- qualche piccola scatola o contenitore per riporre i vestiti che terrete e che andranno conservati per la prossima stagione;
- se avete poco spazio dei sacchetti salvaspazio, quelli dai quali si può poi aspirare l'aria;
- profumatori per armadio;
- sacchi per riporre i vestiti che andrete a scartare.
 

Come fare i cambio di stagione per l'armadio dei bambini

Per prima cosa svuotate l’armadio e pulite accuratamente, riponendo anche qualche bustina di profumatore per armadio, utili non solo per profumare, ma anche per proteggere i capi.

Passate poi alla fase più delicata ovvero la cernita dei vestiti per decidere quali tenere e quali scartare, un'operazione che oggi, prendendo in prestito un termine dalla lingua inglese, si definisce decluttering.

Il decluttering dell'armadio dei bambini è necessario perché questi crescono davvero in fretta. Difficilmente un capo che calza a pennello in una stagione potrà essere reindossato in quella successiva: non accumulate quindi abiti inutili!

Innanzitutto suddividete i capi per tipologia in modo da avere una panoramica più chiara dell'intero guardaroba e poi dividete i singoli capi in base al loro "status".

I capi che si potranno indossare anche la stagione successiva, una volta assicuratisi che siano puliti, vanno divisi e riposti nei sacchetti o nelle scatole precedentemente preparate. Eventualmente etichettate le scatole in modo da sapere dove cercare le cose nella stagione successiva.

Per quelli invece che possono essere indossati dai fratelli o sorelle minori vanno trattati nello stesso modo, facendo attenzione però di indicare chiaramente questa differenziazione nell'etichettatura della scatola in modo da non creare confusione e lavoro inutile.

Ci sono poi i capi che ormai sono piccoli ma sono ancora in ottimo stato e che possono essere quindi regalati a cuginetti, amici o associazioni di volontariato oppure venduti.

Riponete con cura questi vestiti in dei sacchi e proteggete la parte superiore del loro contenuto con un sacchetto da abiti trasparente o un pezzo di stoffa in modo che non si sporchino. Decidete poi dove indirizzare questi capi.

Invece per i vestiti piccoli che però sono in cattive condizioni potete pensare di riciclarli come stracci se proprio non li volete buttare. Infine ci possono essere dei capi che rappresentano un ricordo speciale e che vorrete sicuramente mettere da parte, tipo la prima tutina, ma mi raccomando, non esagerate! Questi capi riponeteli con cura in un sacchetto trasparente per vestiti con dei profumatori per armadi in modo da conservarli al meglio.

Fatta questa selezione, il decluttering, riponete nell'armadio i vestiti "vincitori" che accompagneranno il tuoi piccini nella stagione a venire. Lo stesso discorso vale sia per il cambio primaverile che per il cambio invernale.

Ecco qui la guida del Maglificio di Verona per un cambio di stagione per l'armadio dei bambini facile e veloce. Se invece volete rinnovare il guardaroba dei vostri piccini date un'occhiata ai nuovi arrivi del Maglificio di Verona!