Cappelli di lana: perchè è importante farli indossare ai neonati

Per noi adulti, la risposta a questa domanda è ovvia e forse banale: come i guanti proteggono le mani dal freddo ed evitano che la pelle si danneggi, così i berretti difendono la fronte, le tempie e le orecchie dal vento e dalle basse temperature, risultando indispensabili soprattutto per chi trascorre molto tempo all’aperto nel corso delle mattine e delle serate autunnali – e invernali a maggior ragione.

Per i neonati, indossare un cappello è importante tutto l’anno: vediamo dunque i motivi per cui è una buona idea avere una scorta di berrettini da far portare ai nostri bimbi.

Un aiuto per la termoregolazione

Subito dopo la nascita, il bambino ancora non ha una piena padronanza delle proprie funzioni corporee, comprese quelle involontarie come la regolazione della temperatura. Per aiutarlo a trovare il giusto comfort, ecco che diventa necessario conoscere i migliori accessori per ogni esigenza del piccolo, per affrontare le giornate senza pianti e lamentele dovute alla mancanza di semplicissime accortezze.

I bambini sono ancora molto fragili e delicati quando trascorrono le ore fermi all’interno della culla, senza la possibilità di far capire a parole la fonte del loro disagio. Porre attenzione alla temperatura di manine, piedini e testolina vi darà un ottimo suggerimento per risolvere presto una situazione di fastidio per il piccolo.

Berretti per l’inverno: una selezione

La lana è il materiale perfetto da adoperare nei mesi più freddi dell’anno, quando il cambio d’aria in una stanza altera maggiormente la temperatura. Oltre ad essere indossati all’esterno, infatti, i berretti di lana possono diventare un utilissimo accessorio per proteggere dal freddo la testolina del neonato anche indoors, qualora il riscaldamento acceso non basti a rendere confortevoli tutti gli angoli della casa: vediamone alcuni modelli.

  • Un berretto treccia-pon pon in pura lana: un berretto dalla circonferenza di 41cm, disponibile in otto diverse colorazioni che vanno dal bianco al blu, dal verde tenue al rosato; colori pastello adorabili da abbinare a tutine e vestitini;
  • Un berretto a costine in pura lana: un berretto dalle molteplici colorazioni, anche nella variante con un dolce fiocchetto. Il vostro bimbo li potrà indossare fino ai 16 anni!
  • Un berrettino con pon pon dalla lavorazione semplice, disponibile in sei colorazioni e in quattro diverse taglie, per adattarsi alla crescita del bambino (o della bambina) con progressività.

Per un bambino appena nato, in cui le proporzioni del capo rispetto al resto del corpo sono molto più sbilanciate a favore della testolina, avere scoperta la pelle del viso ha un impatto globale significativo, ben diverso da quanto sperimenta un adulto nella stessa situazione. Per questo indossare un cappellino non è un vezzo o un capriccio di moda, per il neonato, ma un atto che tutela il suo benessere… strizzando l’occhiolino anche all’estetica!

X